Disponibilità immediata

Sirio - Umidificatore automatico brevettato per incubatrici

Prezzo
IVA 22%
€ 109,00
Peso
440,00g
Potenza massima
5W
Consumo medio orario
1 Wh
Display
Per il controllo digitale dei parametri di umidità
Range
Umidità modificabile da un Min. del 40% a un Max. del 75%
Dimensioni e peso
10,6x8,8x12,8 cm - 0,5 Kg
Tensione di alimentazione
12 Vdc (alimentatore incluso)
Scheda elettronica
Igrostato computerizzato a microprocessore con algoritmo PID modificato in collegamento con sensore di umidità con una precisione di ±1%
Libretto istruzioni.pdf
Instruction manual.pdf
Manuel dinstruction.pdf
Bedienungsanleitung.pdf
Manual de usuario.pdf

Registrati e aggiungi ai preferiti

Registrati

Premessa: SIRIO, unico nel suo genere di cui BREVETTATO, lavora per mantenere un tasso di umidità precedentemente impostato all’interno dell’incubatrice, sfruttando il beneficio dell’evaporazione naturale, come avviene negli incubatoi industriali, quindi nulla a che vedere con gli obsoleti umidificatori ad ultrasuoni ormai banditi dagli incubatoi industriali: l’embrione durante la sua incubazione ha bisogno di vapore acqueo naturale sterile e non di nebulizzazioni create ad ultrasuoni! Nozione indotta da tutti i laboratori genetici del Mondo.

La stabilità dell’umidità relativa durante il processo d’incubazione è uno degli elementi fondamentali per assicurare una buona percentuale di schiusa e la nascita di pulcini sani e vitali. Con questo obbiettivo è stato concepito e realizzato l’umidificatore automatico SIRIO, un dispositivo che permette, senza alcun intervento dell’operatore, di immettere acqua all’interno dell’incubatrice in maniera totalmente automatica.

Grazie a SIRIO, si può impostare la percentuale di umidità voluta tramite dei tasti situati su di un intuitivo display LCD, una volta eseguita questa operazione, SIRIO provvederà a pompare acqua all'interno dell'incubatrice (prelevandola da una bottiglia che l'utente avrà precedentemente preparato) in modo da raggiungerla e stabilizzarla a prescindere dalle variazioni dell'umidità ambientale, ottimizzando la percentuale di schiusa delle uova incubate.

SIRIO è costituito da una pompa peristaltica a doppio condotto comandata da un igrostato computerizzato che grazie a un algoritmo PID modificato riceve le informazioni rilevate da un collegato sensore di umidità di ultima generazione (Sensirion di tecnologia svizzera) con una precisione +/- 1 % (il più preciso della sua categoria), il quale misura con estrema precisione l’umidità all’interno dell'incubatrice durante l’intero ciclo d’incubazione. Una volta che il microprocessore ha ottenuto le informazioni dal sensore, aziona la pompa peristaltica in modo da erogare piccole gocce di acqua che evaporando consentono la regolazione dell'umidità. Con l'avvicinarsi al valore impostato, il microprocessore impartisce alla pompa l'ordine di rallentare il flusso di acqua fino al valore impostato.
Questo intelligente sistema BREVETTATO, mantiene la percentuale di umidità stabile con assoluta precisione.

Durante il funzionamento, SIRIO mostra sul display il valore reale di umidità presente dentro l'incubatrice ed il valore precedentemente impostato dall'utente.

Con l’abbinamento dell’umidificatore automatico SIRIO all’incubatrice, assicurato il collegamento elettrico e l’approvvigionamento dell’acqua, “dimentica” il tutto sino alla schiusa!

SIRIO soddisfa il fabbisogno sul controllo automatico dell’umidità di qualsiasi incubatrice, di qualunque marca, con capienza sino a 500 uova senza praticare nessuna modifica (perforazioni) alle scocche, modifiche che farebbero decadere la garanzia delle stesse.


DOMANDE FREQUENTI:

DOMANDA: che differenza c'è tra l'umidificatore a ultrasuoni e quello vostro dinamico?

RISPOSTA: Il principio degli umidificatori a ultrasuoni è molto semplice: al pari degli umidificatori da ambienti che usiamo nelle nostre case, non fanno altro che far vibrare l’acqua rendendola nebulizzata sotto forma di micro-particelle, e quindi volatili; micro-particelle che però portano con loro anche batteri, microrganismi patogeni e calcare!
Di conseguenza, le micro-particelle nebulizzate, depositandosi sulle uova, fanno sì che i batteri penetrino all'interno dell’uovo portando alla morte dell’embrione in fase di schiusa per infezioni o malattie, mentre il calcare va a depositarsi sul guscio dell’uovo causandone l’ostruzione dei pori responsabili dello scambio di ossigeno ed anidride carbonica tra l'embrione e l'ambiente al di fuori dell'uovo, con un conseguente calo di ossigenazione dell’embrione (e relativo indebolimento).

Non bisogna dimenticare inoltre che dopo 4/5 cicli di incubazione con umidificatore a ultrasuoni, tutte le sostanze veicolate dalle micro-particelle di acqua nebulizzata vanno ad imbrattare (vedasi il calcare, che è anche difficile da togliere) l’interno dell’incubatrice, le sonde, parti della sua struttura, cuscinetti della ventola, ecc. causandone il progressivo deterioramento con conseguenti malfunzionamenti dell’incubatrice.

Invece, con l'evaporazione dinamica, principio usato da SIRIO, l’umidità viene prodotta direttamente dall'evaporazione dell’acqua.
Di conseguenza questo vapore, essendo privo di calcare, non porta nessun deposito sul guscio dell’uovo, né sulla componentistica interna e nemmeno sulla struttura dell’incubatrice, mentre le particelle d'acqua, in quanto sterili, sono prive di batteri.

Inoltre, gli umidificatori ad ultrasuoni, per trasportare all’interno dell’incubatrice l’acqua nebulizzata, vengono aiutati da una ventolina, di conseguenza viene immesso anche ossigeno all’interno dell’incubatrice, si altera in questo modo la concentrazione di CO2, infatti con l'aumento dell'ossigeno si abbassa la sua concentrazione, tutto questo non è ottimale per l’incubazione e la schiusa in quanto i gusci non si indeboliscono a sufficienza.
NOZIONE IMPORTANTE: Dobbiamo tener presente un fattore importantissimo per un’ottima schiusa, sia l’embrione che la struttura del guscio dell’uovo hanno bisogno di un tasso adeguato di anidride carbonica (C02), che deve essere di circa 2.000 ppm nella fase di incubazione e di circa 5.000 ppm negli ultimi 3 giorni precedenti alla schiusa. La C02 fungendo da ossido acido va ad indebolire l’intera struttura del guscio durante l’intera fase di incubazione rendendolo praticamente più friabile, in più mantenendo un valore di circa 5000 ppm durante la schiusa, il pulcino, per istinto di sopravvivenza, viene stimolato e costretto a rompere il guscio.

Per queste serie di motivi la BOROTTO sconsiglia l’utilizzo di umidificatori ad ultrasuoni, ma di utilizzare metodi che applicano l'evaporazione dinamica naturale, come avviene negli incubatoi industriali ed in natura sotto ad una chioccia.


DOMANDA: Perché SIRIO usa il sistema di pompaggio acqua peristaltico?

RISPOSTA: Le classiche pompe a centrifuga hanno problemi di calcare intasandosi facilmente. Per questo motivo abbiamo concepito SIRIO con pompa peristaltica, richiedendo nessuna manutenzione, può funzionare tranquillamente con acqua da rubinetto.



Aggiungi al Carrello
Visite Recenti
Prodotti visitati recentemente
  • Sirio - Umidificatore automatico brevettato per incubatrici
     
    Sirio - Umidificatore automatico brevettato per incubatrici
     
    € 109,00
© INCUBATRICI BOROTTO | P.IVA 03787910235
Via Papa Giovanni Paolo II, 7 - 37060 Buttapietra (VR)

Dal lun. al Ven. dalle ore 08:00 alle ore 17:00
TEL +39 045 666 9065

info@borotto.com